Garzaia Lago di Sartirana

Garzaia “Lago di Sartirana”

Piazza XXVI Aprile, 5
27020 Sartirana Lomellina (PV)
Tel. +39 0384 800810 / +39 0384 800629


"GARZAIA" è il nome utilizzato in Italia sin dal medioevo per designare il luogo in cui si insediano, in gruppo, gli aironi di una sola o più specie, per costruire i 10m nidi e riprodursi. In genere le "garzaie" si trovano in luoghi con vegetazione palustre, e la preferenza va agli alberi tipici di questi ambienti quali: salici, pioppi, ontani, farnie. In mancanza di alberi la "garzaia" può essere situata tra le canne, habitat preferito da alcune specie come l'airone rosso, mentre altre, come il tarabuso, nidificano esclusivamente fra i canneti. Laddove questi habitat non esistono più o sono estremamente ridotti, o disturbati, le colonie di aironi si stabiliscono sui pioppeti, costituendo tuttavia una situazione aleatoria, che dura sino al taglio del bosco interessato. La Garzaia del Lago di Sartirana è invece una struttura stabile dalla formazione della lanca, e rimarrà tale come Monumento Naturale Regionale. Da indagini condotte presso l'Archivio storico dell'Associazione irrigua Est- Sesia a Novara si apprende che il cosiddetto Lago di Sartirana si è formato verso la fine del 1700 dal divagare del fiume Sesia che scorreva a quel tempo a nord-ovest del fiume Po. Fonti locali sottolineano tuttavia la presenza di una grande lanca sin dall'anno mille nello spazio golenale attualmente occupato dal Monumento Naturale. Gli interventi eseguiti nel corso degli anni, da parte dei vari proprietari succedutisi nel Sito, con particolare riferimento alla attuale proprietà che si è distinta per la sensibilità dimostrata nei confronti della sua tutela, hanno garantito il mantenimento della attuale situazione, impedendo di fatto la naturale evoluzione della lanca verso il suo definitivo interramento.

TOP